Frutta secca

Frutta secca quando, come e perché mangiarla

Il Natale è alle porte e, con esso, le tradizionali abbuffate di dolci e piatti ricchi di calorie e un abbondante uso della frutta secca. In questo periodo, è importante fare attenzione alla propria alimentazione e scegliere alimenti sani e nutrienti.

La frutta secca è un’ottima scelta alimentare in quanto è ricca di benefici per la salute e può aiutare a limitare i danni causati dalle calorie extra.

Quando mangiare la frutta secca?

La frutta secca può essere consumata in qualsiasi momento della giornata, ma ci sono alcuni momenti in cui è particolarmente consigliata.

  • Prima dei pasti: la frutta secca può aiutare a ridurre l’appetito e a favorire il senso di sazietà. In questo modo, può aiutare a prevenire il sovrappeso e l’obesità.
  • Come spuntino: la frutta secca è un ottimo spuntino salutare e nutriente. Può essere consumata come sostituto di snack poco salutari, come patatine fritte, biscotti o dolci.
  • Dopo l’allenamento: la frutta secca è una buona fonte di proteine e fibre, che aiutano a recuperare le energie dopo l’esercizio fisico.

Quali sono i benefici della frutta secca?

La frutta secca offre numerosi benefici per la salute, tra cui:

  • Riduce il rischio di malattie cardiovascolari: gli acidi grassi monoinsaturi presenti nella frutta secca aiutano a ridurre il colesterolo LDL (“cattivo”) e ad aumentare il colesterolo HDL (“buono”).
  • Previene l’invecchiamento precoce: gli antiossidanti presenti nella frutta secca aiutano a proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi, che possono contribuire all’invecchiamento precoce.
  • Rafforza il sistema immunitario: le vitamine e i minerali presenti nella frutta secca aiutano a rafforzare il sistema immunitario e a proteggere l’organismo dalle malattie.
  • Migliora la digestione: le fibre presenti nella frutta secca aiutano a regolare la digestione e a prevenire la stitichezza.

la frutta secca fa ingrassare?

La frutta secca è spesso considerata un alimento poco salutare perché è ricca di calorie. Tuttavia, la frutta secca non fa ingrassare, se consumata in quantità moderate.

Infatti, la frutta secca è un alimento molto nutriente e saziante. Questo significa che, anche se è ricca di calorie, è difficile mangiarne troppa.

Per esempio, una porzione di 30 grammi di frutta secca contiene circa 160 calorie. Questa quantità è equivalente a circa 10 mandorle o 5 noci.

Che tipo  scegliere?

Esistono molte varietà di frutta secca, ognuna con le sue caratteristiche e proprietà.

Tra le più comuni e salutari troviamo:

  • Noci: sono ricche di acidi grassi monoinsaturi, proteine e fibre.
  • Mandorle: sono ricche di vitamina E, proteine e fibre.
  • Pistacchi: sono ricchi di proteine, fibre e magnesio.
  • Arachidi: sono ricche di proteine, fibre e vitamina E.

Quanta se ne può mangiare?

La quantità giornaliera di frutta secca consigliata è di 30 grammi. Questa quantità è equivalente a circa 10 mandorle o 5 noci.

Può essere consumata in uno o più spuntini durante la giornata.

Ecco alcuni consigli per consumare la frutta secca in modo sano:

  • Scegli la frutta secca fresca e non salata.
  • Conserva la frutta secca in un luogo fresco e asciutto.
  • Lava la frutta secca prima di consumarla.

Fate attenzione se si manifesta tosse, solletico, avvertite la gola stringersi, chiamate subito un medico (in casi gravi potreste essere costretti a dover assumere del cortisone), molte persone sono allergiche ad alcuni tipi di frutta secca, è importante scoprire quali e evitarli.

Conclusione

La frutta secca è un alimento salutare e nutriente che offre numerosi benefici per la salute. Può essere consumata in qualsiasi momento della giornata, ma è particolarmente consigliata prima dei pasti.

A Natale, la frutta secca può essere un’ottima alternativa ai dolci e ai piatti ricchi di calorie. È importante, però, consumarla in quantità moderate.

Condividi sui Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Immagine del banner call to action
x

Password dimenticata