avanzi in cucina

Riciclo in Cucina: Usare Avanzi Contro lo Spreco

Riciclo in Cucina: Usare Avanzi Contro lo Spreco

Nell’era in cui viviamo è molto importante cercare di fare meno sprechi evitando di buttare cibo inutilmente! Questo è anche un primo passo per migliorare il mondo in cui viviamo, partendo dalle piccole cose, adottando uno stile di vita sostenibile, diventando più consapevoli delle cattive abitudini alimentari. Pensate solo per un momento se questo modo di agire fosse adottato da tutto il mondo, da miliardi di persone! Con il riciclo in cucina cambierebbero tante cose…
Partiamo con ordine e cerchiamo di focalizzare le cose più importanti per evitare sprechi:

una spesa oculata

Fondamentale è pianificare la nostra spesa, acquistando prodotti in base a ciò che già abbiamo in casa, senza rischiare di accumulare alimenti che a lungo andare si perderebbero e finirebbero direttamente nella spazzatura. Tenete presente che circa il 50% del cibo buttato ha origine casalinga, la maggior parte dovuto ad una cattiva conservazione, spesa eccessiva o mancata attenzione alle scadenze. Motivo per il quale l’Italia produce all’incirca 4 milioni di tonnellate di scarti!
Il nostro consiglio è quello di utilizzare gli “scarti” in cucina per cucinare, creando vere e proprie ricette a base di avanzi. So cosa starete pensando, ma questa cosa è orribile, solo pensare alle parole scarti ed avanzi vi si chiude lo stomaco. Sbagliate a pensarla così vi daremo un pò di consigli che vi faranno cambiare idea su questo concetto sbagliato!

Cucinare gli scarti

Riciclare gli avanzi in cucina è la base dell’arte della trasformazione. Ingrediente fondamentale per riuscire a creare piatti gustosi e nutrienti è: la FANTASIA! Sfruttando parti di verdure generalmente ignorate, frittate di pasta e passate di verdure avanzate. Gli scarti sono l’occasione per sperimentare nuove ricette.

 

cucinaare avanzi

Ricette a base di avanzi

Vi proponiamo un po’ di idee per i vostri avanzi che non vi faranno pentire della scelta:

PASTA
Nel caso in cui vi dovesse avanzare della pasta, potete conservarla in frigo e riscaldarla il giorno dopo con un filo di olio in padella, alcune persone dicono che risulti ancora più buona!

PANE
Il pane con il passare del tempo diventa sempre più duro, per riutilizzarlo potrete o fare del pangrattato (grattugiandolo) oppure degli ottimi crostini al forno per la vostra zuppa.

VERDURE
Se vi sono avanzate delle verdure, potrete riutilizzarle il giorno dopo o per una frittata mischiandole a delle uova sbattute oppure utilizzando delle uova sode e del tonno potrete fare un gustoso spuntino salutare e poco calorico
Nel caso avete degli ortaggi in frigo che stanno per andare a male, frullateli e ricaverete dell’ hummus. Come ortaggi più indicati vi consigliamo: piselli, zucchine, zucca e barbabietole.

ORTAGGI
Forse non lo sapete ma gli ortaggi avanzati aggiunti a delle spezie posso essere molto utili per diminuire l’utilizzo di sale nella vostra dieta…Come?!
Se utilizzate un pò di ortaggi e spezie avanzate come carote, sedano, aglio, zucchine, pomodori, prezzemolo, basilico, rosmarino, rosmarino, salvia, timo, aggiungete un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e del gomasio e li frullate tutti insieme per 1 minuto e poi li ponete in una leccarda rivestita di carta forno e li cuocete a 50°C per circa 3 ore (rigirando di tanto in tanto con una spatola la polvere sulla leccarda). Potete anche cuocere a 100°C per 1 ora circa, però rischierete più facilmente di bruciare tutto. Creerete un dado granulare di verdure “naturale” ottimo per insaporire le vostre pietanze. Mi raccomando di riporre il tutto in un apposito vasetto ermetico di vetro una volta raffreddato.

FRUTTA
Se vi è avanzata della frutta, frullatela insieme, sta a voi scegliere il giusto abbinamento in base al vostro gusto. Dopo averla frullata ponetela nelle formine dei cubetti di ghiaccio e congelatela. Nel fine settimana prendete del latte di mandorla e arricchitelo con i cubetti di frutta frullata, vi preparerete così un ottima bevanda detox.

PESTO
Se vi è avanzata della frutta secca come anacardi, mandorle, pistacchi o noci e vi mancano i pinoli ed il basilico potete fare un pesto “alternativo” utilizzando al posto del basilico uno di questi ingredienti come: prezzemolo, pomodori secchi, zucchine, rucola fave, avanzate dal pranzo o la cena del giorno prima. Ovviamente l’abbinamento di questi ingredienti lo lasciamo al vostro gusto e la vostra fantasia.

Queste sono solo alcune delle proposte per fare del “riciclo in cucina”, ma ci sono sicuramente tantissime altre idee, se qualcuno di voi ha dei suggerimenti da fare nei commenti, saremmo felici di integrarli nel nostro articolo!

Condividi sui Social
  • 4
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
Immagine del banner call to action
x

Password dimenticata