pulire argenteria

Come pulire l’argento?

Come pulire l’argento?

Quante donne hanno acquistato o ereditato dalla nonna un servizio di argenteria ed ogni volta che si decidono ad utilizzarlo per una cena speciale trovano forchette, coltelli e cucchiai ossidati, appannati, e neri.
Scopriamo come pulire l’argento con prodotti “naturali” che ci permettono di risparmiare soldi e rispettare allo stesso tempo l’ambiente.

Per pulire l’argento ci servono innanzitutto uno spazzolino e un panno morbido. Vediamo le diverse soluzioni da adottare.

Bicarbonato di sodio: va inserito in un ampio contenitore riempito di acqua (50g per ogni litro). Al suo interno va inserita l’argenteria, lasciate agire il prodotto per un paio di ore.

Succo di limone: deve essere utilizzato con due cucchiaini di bicarbonato e versato direttamente sul prodotto, strofinato con un panno e infine sciacquato sotto l’acqua corrente e asciugato bene.

Acqua di cottura delle patate: filtrate l’acqua di cottura delle patate e utilizzatela calda (1 patata media per litro). Aggiungeteci dell’aceto bianco (un bicchiere per due litri circa). Immergete l’argenteria e lasciate agire per un paio di ore.

Aceto bianco: potete strofinarlo direttamente sull’argenteria oppure versarlo in un’insalatiera con dell’acqua calda (un bicchiere per circa due litri di acqua). Immergerete l’argenteria, e lasciate agire per circa un paio di ore.

Birra: immergere le posate in un contenitore ripieno di birra e lasciare agire almeno 6 ore. Risciacquate sotto acqua corrente e asciugate bene.

Dentifricio: applicate su tutta la superficie con le dita oppure utilizzate uno spazzolino se si tratta di oggetti dove è più difficile raggiungere punti più profondi. Spazzolate o strofinate energicamente e infine risciacquate sotto acqua corrente e asciugate bene.

Cenere delle sigarette: amalgamate la cenere di più sigarette con dell’acqua creando un impasto. Applicatelo sull’argento con un panno oppure un batuffolo di cotone, risciacquate sotto acqua corrente ed asciugate bene.

Sale grosso e alluminio: prendete un contenitore capiente e foderatelo di carta alluminio, riempitelo di acqua calda e versateci dentro del sale grosso da cucina (mezzo bicchiere da caffè per ogni litro d’acqua), versate le posate o l’argento da pulire e lasciate agire per un paio di ore.

Condividi sui Social
  • 1
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
Chiamare all'azione immagine banner
x

Password Dimenticata