Torta Mimosa Ricetta Classica

torta
  • Porzioni: 6+
  • Tempo di preparazione: 4:07 h
  • Tempo di Cottura: 43 m
  • Pronto in: 4:50 h
Guarda il Video
Caricamento...
(0 / 5)

Torta Mimosa: la ricetta classica

La Mimosa è un fiore dall’aspetto tenero e delicato che sboccia a inizio marzo, quando la fredda stagione invernale volge ormai al termine. Con il suo allegro e vivace colore giallo attenua in un istante il grigiore delle giornate invernali, anticipando il piacevole tepore primaverile.

Nel linguaggio dei fiori la mimosa indica forza e femminilità. Non a caso nel 1946 l’UDI (Unione Donne Italiane) lo ha scelto come simbolo della Festa dedicata alle Donne che si celebra l’8 marzo.

In occasione di questa ricorrenza si prepara una deliziosa torta ispirata proprio a questo ornamentale fiore: la Torta Mimosa. Un dolce a base di pan di spagna che nella sua versione classica è farcito con una deliziosa crema diplomatica. Esiste poi una altrettanto squisita variante al gusto ananas che vede la farcitura arricchita con pezzetti di ananas fresco.

La caratteristica di questa torta è però la decorazione, costituita da piccoli pezzetti di pan di spagna disposti in modo da ricoprirla completamente, creando in questo modo “l’effetto mimosa”.

Le origini di questa torta sono piuttosto recenti. Fu ideata negli anni ’50 dallo chef Adelmo Renzi che la propose nel suo ristorante. Ma solo nel 1962 acquisì notorietà, quando lo chef partecipò e vinse un concorso di pasticceria a Sanremo. La sua Torta Mimosa fu infatti ritenuta perfetta per omaggiare la città, già allora conosciuta come la “città dei fiori”.

Condividi sui Social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ingredienti

  • Per i 2 Pan di Spagna
  • Per la Crema Pasticcera
  • Per la Crema Chantilly
  • Per la Bagna
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +
  • Aggiungi alla Lista della Spesa +

Preparazione

  • Preparazione Pan di Spagna

    Per preparare la Torta Mimosa iniziate dai Pan di Spagna. Per prima cosa sono necessari due stampi per torte del diametro di 20cm. Assicuratevi che entrino entrambi nel forno sullo stesso ripiano. In caso contrario vi consiglio di realizzare un pan di spagna alla volta. Preriscaldate il forno a 180° C. In due ciotole separate i tuorli dagli albumi. Aggiungete lo zucchero e l’essenza di vaniglia ai tuorli quindi montate tutto con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.

  • Composto

    Montate gli albumi a neve ed uniteli delicatamente ai tuorli con lo zucchero mescolando dal basso verso l’alto con una spatola, in modo da non sgonfiarli. Infine aggiungete un po’ alla volta le due farine setacciandole ed amalgamandole mescolando sempre dall’alto verso il basso con una spatola.

  • Cottura

    Imburrate ed infarinate le due tortiere poi distribuite equamente il composto negli stampi. Infornate i pan di spagna e cuoceteli per circa 35 minuti. Verificate la cottura con la prova dello stecchino, se risulterà asciutto potrete sfornarli. Infine lasciate che si raffreddino completamente prima di sformarli.

  • Preparazione Crema Pasticcera

    Intanto preparate la crema pasticcera. Versate il latte in una pentola, aggiungete l’essenza di vaniglia e fatelo scaldare a fuoco basso. In una ciotola ponete i tuorli e lo zucchero e con le fruste elettriche amalgamate bene i due ingredienti. Continuando a mescolare unite anche l’amido di mais incorporandolo bene.

  • Cottura

    Appena il latte sfiora il bollore, abbassate la fiamma, prelevatene un mestolo ed aggiungetelo al composto di uova, zucchero e amido stemperando bene. Poi versate tutto nella pentola con il restante latte e lasciate addensare a fuoco dolce mescolando continuamente con una frusta.

  • Riposo

    Appena la crema inizia a bollire spegnete il fuoco e versatela immediatamente in una ciotola fredda. Il mio consiglio è di utilizzare una ciotola di acciaio tenuta in frigorifero o meglio ancora in freezer. In questo modo la temperatura della crema si abbassa in pochi secondi mantenendo intatta la consistenza e la lucentezza. Per evitare che sulla superficie della crema si formi la classica crosticina, cospargetela con un po’ di zucchero semolato. Lo zucchero assorbe l’acqua, bagna e mantiene umida la superficie. Riponete la crema in frigorifero.

  • Crema Chantilly

    Per la preparazione della crema chantilly versate in una ciotola la panna fresca, aggiungete lo zucchero a velo e montate tutto con le fruste elettriche.

  • Crema Diplomatica

    Unite la crema chantilly alla crema pasticcera, amalgamando bene con una frusta. Avrete ottenuto in questo modo la crema diplomatica. Riponetela in frigorifero coperta con la pellicola e lasciate che si rassodi per almeno 30 minuti.

  • Preparazione della Bagna

    Passate ora alla preparazione della bagna. Versate l’acqua in un pentolino, ponetelo sul fuoco, aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere completamente girando con un cucchiaio. Unite il Limoncello, poi spegnete il fuoco e lasciate che la bagna si raffreddi completamente.

  • Effetto Mimosa

    Occupatevi ora dei pan di spagna. Eliminate la crosta esterna da uno dei due ed affettatelo. Tagliate poi ogni fetta in modo da ottenere tanti cubetti.

  • Farcitura

    Dividete a metà il secondo pan di spagna con un coltello a lama seghettata. Disponete il disco direttamente sul vassoio da portata. Inumiditelo con la bagna. Distribuite la crema diplomatica su tutta la superficie.

  • Decorazione

    Coprite con il secondo disco di pan di spagna. Inumidite anche questo con la bagna e poi farcitelo con la crema. Coprite con la crema anche i bordi della torta. Fatta questa operazione rivestite tutta la torta con i cubetti di pan di spagna preparati precedentemente, compattando leggermente in modo da farli aderire alla crema. Infine ponete la torta in frigorifero per circa due o tre ore prima di servirla.

Il Consiglio di Giò

  • Con la crosta eliminata dal pan di spagna è possibile realizzare altre preparazioni come i Cake Pops oppure i Tartufini di vari gusti.

Giovanna De Sangro

Food Blogger

Giovanna De Sangro, food blogger italiana da sempre appassionata di cucina e scienze dell'alimentazione. Diplomata Economa Dietista e specializzata come Tecnico Esperto del Settore Agro alimentare e fondatrice del sito internet e video blog Cucina per te.

Leggi di Più
Chiamare all'azione immagine banner
x

Password Dimenticata