Trofie alla Ligure: il vino – S.O.S. Frank

Trofie alla Ligure: consigli sulla scelta dei vini.

Amici di Cucina per Te benvenuti in S.O.S. Frank La scialuppa di salvataggio per i bevitori allo sbaraglio! Preparate maschere e pinne perché oggi lo chef Fudo ci porta in Liguria con le sue squisite Trofie alla Ligure. Un piatto dal sapore ricco ed equilibrato, realizzato con pochi ingredienti ma ben combinati tra loro.

Le Trofie alla Ligure si preparano con pomodori secchi sott’olio, olive taggiasche, pinoli, aglio, olio extravergine di oliva, sale, pepe e prezzemolo tritato. Perciò riguardo il vino da abbinare la scelta è da effettuarsi tra quelli robusti e dal gusto forte.

Come primo suggerimento non vi propongo un vino regionale ma umbro e precisamente un Rosso di Montefalco di Lungarotti. Un bel rosso corposo e ben strutturato, dalla speziatura molto interessante. Il profumo è intenso con note di cacao, cannella, chiodi di garofano. Il gusto è armonico ed il retrogusto persistente. Questo è un vino che ben sia abbina anche a piatti di carne o a secondi ricchi e sostanziosi perciò è perfetto per accompagnare l’intero pranzo.

In alternativa vi propongo invece la “chicca della settimana”: Il Passo Alberi in Piano. Un Aglianico del Vulture prodotto in Basilicata. Un vino elegante che sa conquistare anche il bevitore non regolare. Si presenta con un intenso colore rosso rubino dai riflessi violacei. Al palato è morbido e gradevole, il profumo è intenso con note di vaniglia, tabacco, cacao e frutti rossi maturi. Semplicemente perfetto se abbinato ai pomodori secchi.

Come sempre a voi la scelta. Stay tuned!

Condividi sui Social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Chiamare all'azione immagine banner
x

Password Dimenticata