PACCHERI ALLO SCARPARIELLO

( 5 su 5 )
Caricamento...
Salva ricetta Pomodori del Piennolo
  • 2Porzioni
  • 2 mPreparazione
  • 25 mCottura
  • 27 mPronto in
Stampa Ricetta

Paccheri allo Scarpariello: anima partenopea.

Quella dei Paccheri allo Scarpariello è una ricetta antica che affonda le sue radici nella tradizione popolare partenopea. Un primo piatto veloce, gustoso, il cui particolare nome è legato ad una figura professionale d’altri tempi, quella dello “scarparo” ovvero il calzolaio.

All’epoca lo “scarparo” era un artigiano che riparava calzature. Un venditore ambulante di zoccoli e pantofole che spesso, in cambio del lavoro svolto, invece del denaro, riceveva prodotti alimentari di vario genere tra cui formaggi e ortaggi. Ad inventare la ricetta furono proprio le mogli degli “scarpari” che preparavano questo piatto il lunedì per recuperare il ragù della domenica e utilizzare i formaggi ricevuti. Si tratta quindi di un’ottima ricetta di recupero ma non è necessario attendere di avere del ragù da recuperare per poterla preparare. Al posto del ragù infatti sono assolutamente perfetti i pomodorini del piennolo, un prodotto tipico dell’agricoltura campana che cresce alle pendici del Vesuvio. In questa ricetta può essere utilizzato sia fresco che in scatola o in vaso di vetro. Queste ultime due versioni consentono anche a chi non è campano di potersi deliziare con il gusto intenso e vivace di questi pomodorini DOP.

Essendo una ricetta povera di ingredienti è fondamentale che questi siano di qualità. Per questo, anche riguardo la pasta il mio consiglio è di utilizzare una pasta artigianale con trafilatura a bronzo ed essiccazione lenta, come la famosa “Pasta di Gragnano” ad esempio. In questo modo otterrete un primo piatto tanto semplice da realizzare quanto sorprendentemente saporito.

Condividi sui Social

Ingredienti

Metodo passo dopo passo

  • Acqua di Cottura della Pasta

    Per preparare i Paccheri allo Scarpariello iniziate mettendo a bollire l’acqua necessaria alla cottura della pasta. Occorrono un litro d’acqua e circa 10g di sale grosso ogni 100g di pasta.

  • Preparare il sugo

    In una padella ampia versate l’olio, aggiungete lo spicchio d’aglio, il peperoncino e lasciate soffriggere un minuto. Poi unite i pomodorini del piennolo, il sale e fate cuocere circa 15 minuti con il coperchio.

  • Cuocere la pasta

    Quando l’acqua per la cottura della pasta avrà raggiunto il bollore, versate i paccheri e cuoceteli al dente.

  • Insaporire il sugo

    Trascorso il tempo di cottura del sugo, eliminate l’aglio, unite qualche foglia di basilico fresco lavata, asciugata e spezzata a mano.

  • Amalgamare tutto con i formaggi

    Scolate i paccheri e versateli nel sugo. Amalgamate bene poi spegnete il fuoco ed aggiungete il parmigiano reggiano e il pecorino romano grattugiati. Servite subito.

Il Consiglio di Giò

  • Potete utilizzare sia i pomodorini del piennolo freschi che in scatola. Se non disponete dei pomodorini del piennolo potete utilizzare i pomodorini piccadilly.

Informazioni Chef

Giovanna De Sangro

Food Blogger

Giovanna De Sangro, food blogger italiana da sempre appassionata di cucina e scienze dell'alimentazione. Diplomata Economa Dietista e specializzata come Tecnico Esperto del Settore Agro alimentare e fondatrice del sito internet e video blog Cucina per te.

Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Immagine del banner call to action
x

Password dimenticata