Come scegliere Carne di Qualità

I migliori consigli per scegliere carne buona e di qualità

Sappiamo bene quanto sia importante condurre uno stile di vita sano, alimentandosi nel modo corretto per far sì che il nostro organismo si sviluppi e possa funzionare sempre alla perfezione. Tra i cibi che in genere non mancano mai nel frigo di casa c’è senza dubbio la carne, che però deve essere buona e di qualità. Come fare per riconoscerla? Per prima cosa bisogna dire che il principale elemento di controllo è rappresentato dalla filiera produttiva.

Gli animali dovrebbero essere sempre alimentati solo ed esclusivamente con cereali nobili, in più dovrebbe essere loro assicurato un habitat in cui vivere il più possibile etico e sereno. Per acquistare la migliore carne adesso è possibile anche visitare i siti online specializzati come macelleriaronzani.it, visto che le nostre abitudini sono ormai divenute sempre più digitali e acquistiamo normalmente qualsiasi prodotto sul web (cibi compresi).

L’importanza del taglio di carne in base al tipo di cottura

Per quanto riguarda il taglio di carne, esso dovrà essere scelto in base al tipo di cottura al quale si ha intenzione di ricorrere. Esistono infatti tagli diversi e adatti a determinati piatti piuttosto che ad altri. Oltre a questo aspetto, si dovrà anche valutare la qualità e la quantità di grasso presente.

Il taglio più pregiato – e anche il più costoso – è sicuramente il filetto, saporito e dalla consistenza molto tenera. Secondo taglio di eccellenza è poi la lombata detta anche controfiletto, ideale da cucinare al sangue. Infine abbiamo la groppa o scamone, perfetta per preparare stracotti, roast-beef, bistecche ai ferri, arrosto al forno e tagliate. Per essere certi di avere di fronte carne di qualità, oltre alla verifica della filiera corta e dell’alimentazione etica e sostenibile, si deve controllare l’assenza di bordi scuri e fare attenzione a che il colorito sia il più possibile omogeneo.

Quali sono le razze bovine più pregiate tra cui scegliere

Ci sono razze bovine di maggiore e minore pregio: altro elemento importante da sapere. La qualità della carne cambia molto a seconda dell’alimentazione e delle condizioni in vita dell’animale stesso. Una carne sana e sicura è infatti quella che deriva da animali allevati in ambiente etico e secondo natura. Ma quali sono le razze con la carne migliore? Si tratta in primis della Limousine, originaria della Francia sud occidentale. La carne offerta è di buona qualità e ha una maturazione precoce (8 mesi).

C’è poi un’altra razza bovina francese da prendere in considerazione ed è la Blond d’Aquitaine: la carne ha una qualità notevole, a patto di alimentare gli animali con i giusti mangimi. Tra le razze più antiche al mondo c’è poi quella Chianina, la cui storia affonda indietro nel tempo di secoli e secoli. Questa carne è perfetta per essere utilizzata quando si necessita di tagli pregiati come ad esempio la lombata: è da qui che infatti si ricava la bistecca alla fiorentina.

Anche tagli meno nobili dell’anteriore, comunque, possono dare il meglio (ad esempio per preparazioni che necessitino di una cottura lunga come lo spezzatino). Infine un accenno anche alla razza Blue belga che deve il suo nome al colore del pelo degli animali che è blu-grigio a chiazze (ma può variare anche dal bianco al nero). Questa tipologia di carne si caratterizza per un ridotto contenuto di grassi.

Condividi sui Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine del banner call to action
x

Password dimenticata